CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

DATI ARPA – Como maglia nera per smog, Lucini e Magatti:”Auto a casa, bus conveniente”

Como sempre peggio per lo smog. In città le polveri sottili – complice il traffico e le belle condizioni meteo di questi giorni – salgono sempre più. Tanto che il Lario diventa una delle zone più inquinate (dati Arpa Lombardia) della Regione

IL DATO UFFICIALE DELLA QUALITA’ DELL’ARIA

traffico como per smog

Secondo i dati rilevati dalla rete di monitoraggio della Qualità dell’Aria di ARPA Lombardia, anche ieri le concentrazioni di PM10 a Milano – che si sono attestate tra 60 e 67 μg/m3 – sono risultate superiori alla soglia di 50 μg/m3, portando a 34 i giorni di superamento consecutivi. Il picco massimo si è registrato nella stazione di Meda (agglomerato di Milano) con una concentrazione pari a 124 μg/m3.

La situazione di superamento permane negli agglomerati di Milano, Bergamo e Brescia, con valori che nei capoluoghi hanno raggiunto rispettivamente 67 μg/m3 a Monza, 85 μg/m3 a Como, 97 μg/m3 a Bergamo, 67 μg/m3 a Brescia. Una condizione migliore si rileva ancora man mano che ci si avvicina all’area alpina e prealpina, con 50 μg/m3 a Lecco, 61 μg/m3 a Sondrio, 47 μg/m3 a Varese e nella bassa pianura con valori di 44 μg/m3 a Cremona, 27 a Lodi, 47 μg/m3 a Mantova, 32 μg/m3 a Pavia.

Salgono a 99 i giorni di superamento dei limiti dall’inizio dell’anno a Milano, rispetto ai 35 previsti dalla normativa.

IL SINDACO LUCINI E L’ASSESSORE MAGATTI CHIEDONO UN AIUTO AI CITTADINI

assessore magatti a como

Lucini a como caffèIn una lettera aperta in queste ore, i due chiedono aiuto e collaborazione ai comaschi per adottare alcuni accorgimenti.«Usa il meno possibile l’automobile e rinuncia al suo utilizzo per spostamenti brevi, valuta la possibilità dei mezzi di trasporto pubblico e delle riduzioni tariffarie disponibili (un solo biglietto da domani per tutte le linee di Asf e fino al 6 gennaio con tariffe agevolate ndr); evita di scaldare ambienti non destinati alla permanenza (box, garage, cantine, ripostigli, scale); rispetta le disposizioni di legge relative agli orari di accensione ed ai controlli periodici e di manutenzione degli impianti termici e informati sulla possibilità di sostituzione con tecnologie meno impattanti». Resta confermato lo spettacolo pirotecnico di fine anno anche se da più parti sono arrivate sollecitazioni – da Legambiente in particolare – al loro stop.