CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

LA CURIOSITA’ – Guidare l’auto con targa svizzera senza permesso: si rischia la denuncia

Nell’ambito delle attività di controllo economico del territorio, i finanzieri della Tenenza di Casalpusterlengo hanno sottoposto a controllo una Maserati Ghibli, con targa ticinese, che incrociava nel paese della bassa lodigiana. L’autovettura risultava di proprietà di una società avente residenza in Lugano ed era condotta da un cittadino italiano, di cinquantacinque anni, residente a Milano, uomo di affari. Il conducente, però, non risultava in possesso della prescritta autorizzazione, rilasciata dagli uffici della Dogana, all’utilizzo dell’automezzo svizzero sul territorio italiano. In assenza dell’autorizzazione, l’autoveicolo svizzero risulta introdotto sul territorio italiano illecitamente ed è stato, pertanto, sottoposto a sequestro ed affidato in custodia al competente ufficio doganale di Milano Linate. L’imprenditore fermato dovrà rispondere alla Procura della Repubblica di Lodi del reato di contrabbando: una circostanza che non tutti sanno e della quale si deve tenere in considerazione per non incappare in una denuncia per contrabbando con tanto di sequestro.