CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

HOCKEY COMO – Sconfitta ad Egna, ora il derby a Chiavenna prima di Natale

Sconfitta abbastanza preventivata per l’Hockey Como sulla pista di Egna contro una formazione che occupa saldamente il primo posto in classifica del campionato di serie B. Visto il divario tecnico tra le due squadre ( Egna si è autoretrocessa quest’anno dalla seria A) ci si attende un partita a senso unico. Le Oche Selvagge non si smentiscono e dopo solo un minuto di gioco vanno in vantaggio con Bustreo (che realizzerà ancora al 7′ ed al 13′). Gli alto atesini impongono un ritmo elevatissimo di gioco; il Como cerca di controllare come può, ma al termine del primo periodo di gioco il risultato è fermo a 4 a 0 per Egna. Nell’intervallo coach Blazek ridisegna la squadra che scende in pista motivata alternandosi su due linee. Il Como tiene e comincia a farsi pericoloso, in più di una occasione i difensori di Egna sono costretti ad interventi decisi; al 18′ capitan Ambrosoli cattura un disco in difesa e lo serve a Gosetto, che velocissimo passa la blu servendo un perfetto assist all’accorrente Formentini che non sbaglia: 4 a 1. La reazione di Egna è immediata ed un minuto dopo sfrutta una incertezza della difesa lariana e segna il quinto gol. All’inizio del terzo periodo Egna non contenta del 5 a 1 cerca di rendere più rotondo il risultato, ma il Como non ci stà. Finisce con questo punteggio.

Menguzzato (migliore in campo) chiude la gabbia lariana come meglio non si potrebbe; con interventi efficaci e spettacolari che vengono applauditi anche dal pubblico di casa. Al termine della partita il Presidente Luca Ambrosoli, pur rammaricato della sconfitta, non può che essere soddisfatto di un Como che esce dalla Wurth Arena a testa alta; in una partita bella, corretta e spettacolare. Dopodomani (mercoledì 23) trasferta a Chiavenna contro una squadra da non sottovalutare ma sulla carta alla portata dei ragazzi di Blazek.