CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

BROKER COMASCO SI UCCIDE IN CASA: INDAGATO PER LA TRUFFA AI FRANCESCANI

Truffa ai francescani  – Sconcerto e incredulità a Lurago d’Erba dove abitava Leonida Rossi, il broker 70enne indagato dalla procura di Milano (e pure da Lugano) per una maxi-truffa ai danni dell’Ordine dei frati francescani. Stamane i finanzieri arrivati a casa sua per una perquisizione – dopo quella di ieri nel suo ufficio milanese – lo hanno trovato morto. Suicidio nella sua bella villa di Lurago d’Erba. E su questo nessuno sembra avere dubbi: nè i carabinieri, nè tantomeno la Procura di Como che ha disposto i primi accertamenti sul cadavere del broker.

FRATI FRANCESCANI
Rossi era indagato per riciclaggio di denaro di provenienza illecita dalle procure di Milano e di Lugano per un ammanco, come denunciato dall’ordine religioso, di 45 milioni dalle casse dell’istituto. Oltre alla casa di Rossi, gli investigatori avevano perquisito anche la sede milanese della sua società, la Anycon, l’ufficio in Svizzera e gli erano stati sequestrati beni mobili e immobili per un valore di quasi 5 milioni di euro.