CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

ALLARME TERRORISMO – Proposta di Renzi: “taggare” i sospetti in frontiera

Allarme terrorismo anche nel comasco – Non bloccare le frontiere come chiesto da Salvini al congresso della Lega a Brescia, ma fare “più controlli, mettere in comune tutte le banche dati per taggare tutti i potenziali sospetti”. Così il premier Renzi all’Italian Digital Day  di  Venaria Reale. “Ciascuno di noi lascia delle tracce e non credo che sia un attacco alla privacy”, ha continuato il premier invitando a non cedere “al racconto stereotipato” sul terrorismo. Ciò che è accaduto negli ultimi giorni, ha infatti sottolineato Renzi, “è partito dalle nostre periferie, quindi è necessario investire in maggiori controlli e digitalizzazione oltre che nelle periferie stesse per riqualificarle”.

sequestro valutario

Il comasco con i suoi numerosi valichi, è una delle zone maggiormente interessate a questo via vai di persone. Ma la creazione di una banca dati con i potenziali sospetti non è cosa semplice da attuare in tempi abbastanza rapidi come la crisi internazionale richiede.