CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Commercianti per un giorno domenica a Lariofiere

Più informazioni su

Ritorna domenica 22 novembre a Lariofiere Commercianti per un giorno, l’iniziativa che da anni consente a centinaia di privati di trasformarsi in mercanti per poche ore, pronti a spuntare il miglior prezzo possibile alle migliaia di clienti che si riversano nei tre padiglioni del Centro.

Un’occasione imperdibile, radicata in una lunga tradizione italiana che vede il mercatino protagonista indiscusso della piazza principale del paese e il mestiere di rigattiere fondamentale nelle microtransazioni locali a livello di villaggio. Una funzione economica importante, spesso dimenticata in un mondo che ha visto il modello consumista dell’usa-e-getta imporsi globalmente a spese della cura all’oggetto in quanto frutto del lavoro artigianale.

La possibilità di rimettere in vendita ciò che non si usa più, il superfluo, che da tempo giace dimenticato in cantina o in soffitta, rappresenta un’attività che al di là della mera dimensione economica si avvicina a quell’idea di riutilizzo e di riuso che dovrà sempre più caratterizzare ogni sfera del vivere quotidiano nel prossimo secolo.

La novità della vendita al rialzo, introdotta due anni fa nell’ambito dell’iniziativa, crea l’opportunità di mettere all’asta beni i cui valori di mercato superano quelli pensati per la vendita spicciola presso i singoli stand: da ricordare la transazione conclusasi con successo l’anno scorso, che ha visto passare di mano una spettacolare Floride cabriolet del 1962.

L’importanza che la rivendita dell’usato riveste nell’ambito dell’economia nazionale viene sottolineata anche in Parlamento, nell’introduzione alla nuova proposta di legge per regolamentarne le funzioni: «Esiste – spiega l’on. Delia Murer (PD) – un ampio settore del mercato dei consumi che si rivolge all’usato. Vale ben 18 miliardi di euro l’anno. Un settore che conta almeno 50mila operatori e 90mila persone impiegate. Il mercato dell’usato ha una posizione strategica in termini economici e occupazionali, ma anche un ruolo centrale dal punto di vista ambientale, essendo l’usato uno degli elementi portanti della politica del riuso così decisiva per la tutela del Pianeta».

La giornata di domenica si aprirà alle 9.30 di mattina per poi chiudersi alle 19.00 della sera; per informazioni aggiuntive visitare la pagina web commerciantiperungiorno.com.

Più informazioni su