CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Per una stella” al Teatro Sociale, la Grande Guerra vista da una bambina

Più informazioni su

Mercoledì 4 novembre alle ore 20.30 andrà in scena al Teatro Sociale uno spettacolo che racconta la Grande Guerra e s’interroga sui suoi significati attraverso gli occhi di una bambina, che, come noi, non sa nulla di essa; è grazie a lei, che scopriamo velo dopo velo, quello che la Guerra fa alle madri, ai figli e ai soldati.

Per Una Stelladi Anna MainiRegia di Stefano De Lucacon Marta Comerio e Tommaso Banfiproduzione ArteVox TeatroSala Teatro Biblioteca Civica Parabiago MI9 giugno 2015This image is copyright © Roberto Finizio. All right reserved. This photo must not be used under ANY circumstances without written consent.for info and photos visit my website www.robertofinizio.itQuesta immagine è protetta da copyright © Roberto Finizio. Tutti i diritti sono riservati. L'immagine non deve essere utilizzata in nessun caso senza autorizzazione scritta dell'autore.per info e materiale fotografico visita il mio sito www.robertofinizio.it

“Per una stella” è una drammaturgia ispirata ad una storia vera con i testi di Anna Maini e la regia di Stefano De Luca che vuole far rivivere nelle nuove generazioni la memoria del più sanguinoso scontro che il mondo abbia mai conosciuto nella storia moderna e di cui ricorre quest’anno il centesimo anniversario. “per una stella” fa parte del più ampio progetto omonimo finanziato da Regione Lombardia nell’ambito dell’Avviso pubblico di valorizzazione della memoria del Centenario della Grande Guerra che attraversa teatro, arte e multimedialità. All’interno del progetto troviamo:

– Una mostra di dipinti originali dal titolo “Iconografia emotiva della Grande Guerra” realizzati dall’artista Rossana Maggi, che saranno esposti nel foyer del Teatro prima dello spettacolo;

laboratori artistici per scuole primarie e secondarie;

– il libro “Per una Stella”, L’ornitorinco Edizioni, contenente testo teatrale e apparati critici;

– l’applicazione di realtà aumentata “Dal monumento alla storia viva” a cura di Cooperativa Frida con contenuti multimediali realizzati ad hoc e fruibili attraverso smartphone e tablet.

L’iniziativa rientra nel Programma ufficiale delle commemorazioni del centenario della prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale.

La Compagnia ArteVOX è stata costituita a Milano nel 2007 da Marta Galli, operatrice culturale ed esperta in comunicazione, Stefano Annoni, attore, e Anna Maini, drammaturga e regista. Il gruppo lavora su progetti teatrali di “costruzione della memoria”, producendo spettacoli di teatro civile, affrontando tematiche come la legalità e l’antimafia, l’integrazione culturale, il ruolo delle donne. Ad oggi la compagnia ha prodotto 8 spettacoli di teatro adulti e 2 spettacoli di teatro ragazzi, realizzando oltre 300 repliche in tutta la penisola.

Teatro Sociale di Como

mercoledì, 4 novembre – ore 20.30

PER UNA STELLA

con Tommaso Banfi, Marta Comerio 

Progetto  Marta Galli, Anna Maini, Roberto Rampi

Testo Anna Maini 

Regia Stefano De Luca

Scene e costumi Linda Riccardi

Consulenza musicale Marco Mojana

Consulenza storica Marco Cimmino

Produzione ArteVOX Teatro, Vimercate in collaborazione con LupusAgnus

 con il patrocinio di

Museo Storico del Trentino

Museo Centrale del Risorgimento di Roma 

In occasione del Centenario della Prima Guerra Mondiale

IN PRIMA NAZIONALE

Per Una Stella di Anna Maini Regia di Stefano De Luca con Marta Comerio e Tommaso Banfi produzione ArteVox Teatro Sala Teatro Biblioteca Civica Parabiago MI 9 giugno 2015 This image is copyright © Roberto Finizio. All right reserved. This photo must not be used under ANY circumstances without written consent. for info and photos visit my website www.robertofinizio.it Questa immagine è protetta da copyright © Roberto Finizio. Tutti i diritti sono riservati. L'immagine non deve essere utilizzata in nessun caso senza autorizzazione scritta dell'autore. per info e materiale fotografico visita il mio sito www.robertofinizio.it

Per una stella racconta l’incrocio di due destini sullo sfondo della Grande Guerra: quello di Rosa Anna, figlia del kaiserjäger austriaco Franz, e quello del soldato italiano Pietro, che combatte la stessa guerra di Franz, ma sul fronte opposto. Tra migliaia di spari, è un colpo solo, una sola stella, a unire misteriosamente le loro vite. Uno spettacolo che racconta la Guerra e s’interroga sui suoi significati attraverso gli occhi di una bambina, che, come noi, non sa nulla di essa; è grazie a lei, che scopriamo velo dopo velo, quello che la Guerra fa alle madri, ai figli e ai soldati. Uno spettacolo che vive la Guerra con lo spirito critico di un giovane uomo, che insegue con impeto la pace, ne indaga le strade ma che, messo di fronte alla necessità, alla fine, spara.

BIOGRAFIE

STEFANO DE LUCA

Nato a Napoli nel 1965. Dal 1987 vive a Milano. Allievo di Giorgio Strehler, si diploma nel 1990 presso la Scuola di Teatro del Piccolo Teatro di Milano, Corso Jacques Copeau.  Frequenta seminari tenuti da Peter Brook, Ian McKellen (al Piccolo); Cicely Berry (presso la Royal Shakespeare Company); Lev Dodin (al Maly Teatr, San Pietroburgo).
Assistente alla regia di Strehler in numerosi spettacoli tra cui L’isola degli schiavi di Marivaux, L’anima buona di Sezuan di Brecht, Arlecchino servitore di due padroni di Goldoni e La grande magia di De Filippo, collabora anche con Lamberto Puggelli, Carlo Battistoni, Guido Ceronetti.
Con Ferruccio Soleri ha collaborato alla regia dell’ultima edizione dell’Arlecchino strehleriano e come vicedirettore dell’Accademia Internazionale della Commedia dell’Arte a Mosca e Brindisi.
Da quindici anni allestisce spettacoli di prosa e musicali in Italia e all’estero.

 ANNA MAINI

Autrice, regista, docente. Laureata in Lettere Moderne indirizzo Discipline musicologiche e dello Spettacolo all’Università degli Studi di Milano. Frequenta il Master di Scrittura Teatrale del Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea Ουτις, condotto da Giampaolo Spinato e studia Regia a Roma con Mauro Maggioni. All’attività di drammaturga e di regista affianca quella didattica: conduce laboratori e corsi nelle scuole materne, primarie, secondarie inferiori e superiori e presso l’Università degli Studi di Milano, e trae da questa attività una grande soddisfazione, specialmente quando vede sfavillare la luce della Creazione negli occhi dei suoi allievi.

TOMMASO BANFI

Si diploma alla Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” dove ha lavorato con Massimo Navone, Gabriele Vacis,Giampiero Solari, Marco Paolini, Gigi Dall’Aglio. Lavora con vari registi tra cui M. Navone (“Maratona di New York” di E. Erba, “Autodifesa di un folle” da Strindberg),Gabriele Vacis, Andreè Ruth Shammah . Entra a far parte della Compagnia dei Giovani del Teatro Franco Parenti dove è protagonista ne “Io,l’erede” di De Filippo, “La vita e sogno” da C. de la Barca, “La Locandiera” di Goldoni. Da diversi anni esegue Lezioni-spettacolo per le scuole. Vince il Premio Miglior Attore al Radiofestival 2004 per la miglior interpretazione maschile.

MARTA COMERIO

Diplomata alla “Scuola di Teatro” diretta da Giorgio Strehler, partecipa a numerose produzioni del Piccolo Teatro di Milano con diversi registi tra cui, Strehler (in “Arlecchino servitore di due padroni” e nel “Faust”), Vasil’ev, Braunschweig e del Teatro Stabile di Genova con Sciaccaluga. Entra a far parte della Compagnia dei Giovani del Teatro Franco Parenti dove è protagonista ne “La Locandiera” di Goldoni. Per il cinema ha lavorato, tra gli altri, con Nichetti, Archibugi, F. Comencini e D’Alatri. Svolge attività di speaker per la radio.Vince il Premio Miglior Attrice al Radiofestival 2001 e 2004 per la miglior interpretazione femminile.

 

Più informazioni su