CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

SPETTACOLO AL PARINI – Libertas Cantù vola in vetta, domato il Club Italia

Più informazioni su

Libertas Cantù 3 Club Italia 1
Parziali set: 25-14, 25-22, 31-33, 25-19
Libertas Cantù: Gerosa 4, Krolis 13, Monguzzi 9, Robbiati 12, Tiozzo 19, Preti 17, Butti (L), Cominetti 1, Riva 5, Groppi, Mazza, N.E. : Molteni, Gaggini, Rudi
Allenatori: Massimo Della Rosa – Massimo Redaelli
Club Italia Roma: Zoppellari 2, Argenta 15, Galassi 8, Di Martino 13, Margutti 7, Zonca 9, Piccinelli (L), Tofoli, Gardini 1, N.E. : Caneschi, Osak, Gada, Marta (L2)
Allenatori: Michele Totire – Simone Roscini
Arbitri: Rachele Pristerà di Torino e Fabio Bressan di Brescia

grande muro tiozzo libertas
Prima di campionato in casa con Cantù carica della vittoria della scorsa settimana contro Alessano e Club Italia anch’esso vittorioso nella prima di esordio casalingo. Cantù vince non senza fatica 3-1 e Darione Monguzzi festeggia i suoi 500 punti in serie A, non male per la prima casalinga della LIbertas (A2 volley maschile) che nel primo e nel secondo set la fa da padrona, col Club Italia che gioca bene ma fatica a trovare continuità, ma nel terzo i ragazzi del Club Italia trovano più fiducia e, con grinta e coraggio vanno a vincere ai vantaggi . Nel quarto set si gioca alla pari fino al 10-10, poi Cantù riesce a essere più concreta in difesa e contrattacco e va a vincere il match portando a casa 3 punti preziosi . Cantù in vetta alla classifica da sola almeno fino a domenica quando ci saranno le altre gare della seconda giornata.

attacco libertas

Pronti via e Tiozzo apre le danze con una pipe che regala il primo punto a Cantù, gli fa Eco Robbiati a muro per il 2-0 e subito ancora Robbiati per il 4-1, ancora Tiozzo per il 6-3 col Club Italia che recupera sfiorando il pareggio (6-5) prima che Monguzzi centri il punto del 7-5. L’ace di Gerosa vale l’8-5 e Krolis a muro firma il 10-5 costringendo gli ospiti a chiamare time-out. Cantù vola 12-7 con il Club Italia che gioca bene, ma fatica troppo in ricostruzione, e il tocco di prima di Gerosa vale il 15-9. Monguzzi a muro per il 19-10, Cantù ha una marcia in più, Cominetti entra al servizio e firma subito l’ace del 22-12, Preti per il primo setball 24-14, con Krolis non sbaglia da seconda linea per il la vittoria 25-14.

Secondo parziale e subito Cantù forza al servizio portandosi 2-0, gli ospiti reagiscono e trovano il pareggio a 3, ma Cantù si riprende subito e gioca più veloce per il 6-4 firmato da Robbiati . Gli ospiti non demordono, ma faticano molto a trovare continuità ( 11-7 ), con Krolis che firma il punto del 12-8 . Argenta recupera 2 punti (12-10), ma ci pensa Preti a interrompere la serie positiva degli ospiti con Tiozzo che porta Cantù 16-12. L’errore di Argenta vale il 18-14, con Cantù ancora avanti 20-16, gli ospiti regiscono (21-19), ma Cantù resta sempre più concreta in difesa e contrattacco (23-20), con Tiozzo che firma il primo setball 24-21, gli ospiti lo annullano, ma Tiozzo non sbaglia la palla che vale la vittoria del set 25-22 .

Anche il terzo set si apre con col primo punto di Cantù, ma il Club Italia ora pare più concreto e si porta avanti per la prima volta 5-6. Cantù pero reagisce subito con Monguzzi che firma il 9-7, ma il Club Italia questa volta si scuote e si porta avanti 11-14. Entra Riva al posto di Preti e subito buca il taraflex per il punto che riporta Cantù a -1 (14-15) per poi andare al servizio e tirare a tutto braccio la palla che vale l’ace del pareggio a 15. L’errore di Tiozzo riporta gli ospiti a +2 (15-17), ma Cantù non molla e Tiozzo riporta Cantù in parità a 18, ed è lo stesso Tiozzo a centrare l’ace del 20-19 . Ora però il Club Italia c’è e sfrutta subito un errore dei padroni di casa per il nuovo vantaggio 20-21, ma Riva pareggia subito i conti a 21 con nuovo pareggio di Robbiati a 22 . Krolis dai 9 metri per il 23-22, Margutti replica subito per il 23 pari e Gardini ( figlio d’arte, ndr ) firma l’ace del 23-24.
Per Davide Gardini si tratta dell’esordio in serie A e per un momento ci sono in campo tre figli della Generazione dei Fenomeni, Gardini, Tofoli e Margutti.
Della Rosa chiama time-out, Club Italia sbaglia regalando il pareggio a 24, ma ancora Riva dai 9 metri senza paura per l’ace del primo setball canturino 25-24, gli ospiti lo annullano, ma poi sbagliano il servizio (26-25) . Doppio errore di Cantù per il setball degli ospiti 26-27, Monguzzi a muro lo annulla (27-27), ma 3 super difese di Butti non bastano a Cantù prima che l’arbitro fischi un punto dubbio a favore degli ospiti, Krolis tira la fucilata del 28-28 e si va avanti colpo su colpo fino al 31-31, quando gli ospiti sfruttano 2 errori di Cantù per chiudere il set 31-33.

tiozzo a rete libertas

Il quarto set comincia con le 2 squadre che giocano alla pari, ma è Cantù più concreta per il 7-5, ora però gli ospiti hanno preso coscienza dei loro mezzi e giocano palla su palla fino a raggiungere il pareggio a 8, Cantù ancora avanti 10-8, ma nuovo pareggio degli ospiti a 10 e nuovo vantaggio di Cantù 15-12 con Preti, e Robbiati per il 16-12. Gli ospiti stringono i denti (16-15), ma Monguzzi allunga a muro (18-15), Preti in pipe per il 19-16, Cantù tiene Club Italia non molla e si arriva 21-18 con l’errore di Zoppellari che regala il punto del 22-18 a Cantù. Monguzzi centra l’ace del 23-18, la veloce di Robbiati vale il primo setball 24-19 e Krolis chiude subito 25-19.

La Cassa Rurale

Massimo della Rosa commenta così a fine gara: “Abbiamo vinto soffrendo contro una squadra che, non dimentichiamolo, ha fatto il quinto posto ai Mondiali Juniores . Indubbiamente se li metti sotto pressione fanno fatica, ma se riescono a trovare il ritmo giusto diventano temibili. Noi non abbiamo giocato al massimo delle nostre possibilità questa sera, abbiamo commesso troppi errori, possiamo sicuramente fare di meglio”.

Più informazioni su