CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

LE INDAGINI SUL DELITTO – Molto difficili: anche i Ris per cercare il killer

Le indagini sul delitto – Una Carugo sotto choc e sotto la pioggia si interroga incredula il giorno dopo la brutale uccisione di Alfio Molteni, architetto di 58 anni, titolare di un affermato studio di design a Mariano Comense. E la gente, in strada e nei bar, vuole sapere se i carabinieri ce la faranno a prendere chi ha sparato ieri sera in via Garibaldi. Uccidendo il professionista Molteni, molto conosciuto in paese. Stimato da tanti.

Non facili le indagini. Oggi i carabinieri della compagnia di Cantù hanno fatto il punto della situazione con il Pm in Procura a Como. Si cerca di non perdere tempo per dare la caccia al killer: potrebbe essere lo stesso che ad agosto ha incendiato l’auto dell’architetto a Mariano, rischiando di fare saltare in aria l’intero palazzo dove era parcheggiata. Ma per Alfio Molteni in passato anche colpi di pistola – un avvertimento pesante – contro la sua casa di Carugo, la stessa dove ieri sera – al rientro dal lavoro – è stato freddato. I carabinieri avevano già indagato su di lui e sui rapporti professionali ed extra dopo le sue denunce presentate, ma non avrebbero trovato alcunchè di anomalo. Ieri sera, dopo il delitto, momenti di tensione tra militari e parenti di Molteni: questi avrebbero rimproverato di non aver fatto nulla per proteggerlo dopo le intimidazioni ricevute.

In mattinata a Carugo anche i Ris dei carabinieri con le loro tute bianche per le verifiche del cortile e dell’area dove è avvenuto l’agguato. Il loro lavoro è stato lungo e molto meticoloso, reso più difficile dalla pioggia caduta a scrosci.