CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

VIDEO, ECCOLI IN AZIONE – Presi i ladri di moto al Tribunale di Como: in cella

Ladri di moto – Partivano da Milano destinazione Como alla ricerca di moto potenti e costose da poter rubare e subito rivendere illegalmente nel mercato nero di Milano. I carabinieri di Como, in collaborazione con i militari della Compagnia Milano Monforte, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Como, a carico di un 21 enne milanese, ritenuto responsabile di due furti di motoveicoli, avvenuti nel mese di luglio, proprio all’esterno del Palazzo di Giustizia di Como

L’uomo, unitamente ad un complice tuttora in fase di identificazione, è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza poste all’esterno del Tribunale mentre, in due diversi momenti, asportava rispettivamente una moto Augusta BRUTALE dal valore di circa 18.000 euro ed un Yamaha T max del valore di 9.000 euro circa.
Nel primo caso erano bastati solamente 11 secondi ed uno spadino per disinserire il bloccasterzo della BRUTALE ed accenderla comodamente; mentre nel furto del T-max l’arrestato, a mani nude, ha impiegato soltanto cinque secondi per rompere il bloccasterzo forzandolo brutalmente ed accendere il mezzo per impossessarsene.

Grazie alle denunce dei due proprietari e le registrazioni delle telecamere che hanno filmato l’intero modus operandi del furto, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Como hanno avviato un’articolata e mirata attività info-investigativa che ha portato alla raccolta di un univoco quadro indiziario nei confronti del ragazzo italiano. Nella perquisizione eseguita presso il suo domicilio di Milano i militari hanno rinvenuto gli indumenti ed il casco utilizzati per commettere i furti. Il 20enne è ora a San Vittore. Dei due veicoli rubati, però, nessuna traccia. Sicuro sono state rivendute quasi subito al mercato nero di Milano.