CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

ECCO I DATI – Anche a Como tanti bambini senza vaccino: preoccupazione – Asl

Più informazioni su

Anche a Como sempre più genitori decidono di non far sommnistrare ai propri figli il vaccino obbligatorio esavalente che protegge da malatte come epatite B, pertosse, poliomelite e altre patologie. Secondo i dati diffusi dalla Asl di Como il tasso di adesione nel 2010 era stato del 99% contro il 96% di quest’anno. Nel 2010 avevano rifiutato 28 genitori, mentre nel 2015 il numero è salito a 66.

“Stiamo notando negli ultimi anni una leggera flessione, pur restando ben sopra il 90%. C’è un fenomeno di rifiuto ideologico, che va guardato con attenzione perché può diventare molto pericoloso – spiega Carlo Alberto Tersalvi, direttore sanitario della Asl -. E’ diffuso soprattutto sul web, ci sono persone che sono venute da noi con 50 pagine di domande stampate da Internet. In realtà i rischi sono veramente minimi e i benefici enormi. Tutte le società scientifiche e pediatriche sono d’accordo e dicono che il vaccino va fatto. Rappresenta una barriera irrinunciabile alla diffusione di malattie infettive. Non possiamo obbligare ma diciamo a tutti di fare il vaccino e di non credere alle tante leggende in circolazione”

Un fenomeno, quello del rifiuto dei vaccini, che preoccupa gli esperti e del quale si discute molto in questi giorni dopo la morte di una bambina di quattro anni, deceduta al Gemelli di Roma per una forma di morbillo per il quale esiste proprio un vaccino, la cui efficacia è validata nel 99% dei casi.

 

Più informazioni su