CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Tre incontri contro le mafie organizzati dal circolo Ambiente Ilaria Alpi

Più informazioni su

Il CIRCOLO AMBIENTE “Ilaria Alpi” presenta in tre incontri ad ottobre la Rassegna contro le mafie, organizzata in collaborazione con le Biblioteche di Arosio, Inverigo e Lurago, “Tre colpi alla ‘ndrangheta”  per affrontare il tema delle mafie in Italia, ma anche in Brianza. 

Si parte il 6 ottobre, martedì, con la proiezione del film “La terra dei Santi”, presso l’Auditorium di Arosio, con la presenza del regista Fernando Muraca e della scrittrice Angela Iantosca. Il film narra le vicende umane di due donne, un giudice e la madre di due ragazzi che hanno rapporti con la ‘ndrangheta.

Il secondo appuntamento è per martedì 13 ottobre, dedicato alla presentazione del libro “La Regola, giorno per giorno la ‘ndrangheta in Lombardia”, presso la Biblioteca di Inverigo, con la presenza dell’autoreGiampiero Rossi, giornalista del Corriere della Sera. Il libro tratta della presenza della ‘ndrangheta nella nostra Regione.

Il terzo ed ultimo momento della Rassegna sarà l’incontro pubblico con la senatrice Lucrezia Ricchiuti, componente della Commissione parlamentare Antimafie; l’appuntamento è per la serata di lunedì 19 ottobre presso la Sala consigliare di Lurago d’Erba. L’incontro con la sen. Ricchiuti avrà come tema le dinamiche legate alla presenza delle mafie nel Nord Italia.

tre colpi ndrangheta

La Rassegna ha lo scopo di sensibilizzare le persone sulla pericolosità delle infiltrazioni mafiose nella vita di tutti i giorni. L’impatto delle mafie sulle comunità e sui territori è conclamato. Le mafie modificano e condizionano, in negativo, la Società in cui si insediano. In particolare occorre tener conto dei rapporti con cui le organizzazioni mafiose, e nello specifico la ‘ndrangheta calabrese, condizionano le donne, le comunità, la politica, l’economia e i territori. Il fenomeno mafioso, da anni, non è solo limitato al Sud, ma da ormai decenni è presente anche al Nord, in particolare in Lombardia e in Brianza. Esemplare il caso della Perego Strade, florida impresa brianzola infiltrata nel 2008 dalla ‘ndrangheta calabrese; la vicenda giudiziaria ha poi portato alla condanna definitiva dei titolari dell’impresa, oggi sotto processo anche per l’ipotesi di sversamento abusivo di rifiuti pericolosi in molti cantieri sparsi tra il Milanese, il Comasco, il Lecchese e la Brianza”.

Altre informazioni sulle iniziative si possono trovare sul sito www.circoloambiente.org

 

Più informazioni su