CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Stadio: non c’è l’ok della vigilanza, difficile la partita in casa con l’Ascoli (LA NOTA)

Dopo quattro ore di riunione in Prefettura non è arrivato il via libera per lo stadio Sinigaglia. Decisione rimandata di qualche ora per permettere al Como di tentare il tutto e per tutto per essere in regola per la serie B. Diventa sempre più improbabile che la squadra possa giocare in casa, e non a Novara,  la partita di sabato pomeriggio contro l’Ascoli.

Nessun verdetto definitio dalla commissione provinciale di vigilanza. La decisione è attesa per domani.

A seguito della riunione il comunicato dell’addetto stampa del Calcio Como:

“La commissione provinciale di vigilanza – recita la nota – preso atto che i lavori sono in fase di ultimazione e valutata non sufficiente la documentazione depositata, ha deciso di sospendere ogni decisione in merito alla concessione dell’agibilità dello stadio Sinigaglia. La stessa commissione tornerà quindi a riunirsi in tempi brevissimi non appena in possesso della documentazione richiesta”.