CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Albiolo: a ritmo di boogie con Zingg

Più informazioni su

Enfant prodige per il festival blues di Lugano, emergente “adottato” da Chuck Berry, pianista di infinita energia e sopraffina sensibilità.

Lunedì 28 ottobre, alle 22.15, alla trattoria “Bocca di lupo” in via Roma 8 ad Albiolo (info 031-80.89.68, 348-91.06.141 e www.boccadilupo.it, cena e concerto a 40 euro), tornerà gradito ospite di Andrea e Grazia Polmonari il pianista ticinese Silvan Zingg, grande interprete del boogie woogie anni Trenta.Già diciasettenne, venne presentato nel programma ufficiale del Festival di Blues di Lugano come il più giovane musicista mai apparso a questo evento. Inoltre, Zingg é il fondatore e l’organizzatore del Festival Internazionale di Boogie Woogie in Svizzera. Dal 2002 presenta in Ticino i migliori pianisti internazionali del genere. L’evento é oggi uno dei più importanti a livello internazionale.

silvan zingNelle sue apparizioni ai diversi festival, Silvan Zingg ha incontrato varie leggende del blues come Ray Charles, Katie Webster, Memphis Slim, Champion Jack Dupree, Sammy Price, Jimmy Walker, B.B.King, Axel Zwingenberger, Michel Petrucciani e tanti altri. Già diciottenne, Zingg veniva scoperto dal pianista e promoter americano G. Erwin, che fu colpito dalla spontaneità tutta europea e dal modo coinvolgente di suonare il piano di questo giovane luganese e lo invitò negli Stati Uniti (Sud Carolina) alla serata finale del “Charleston Blues Festival” dedicata al Boogie Woogie e piano blues come unico europeo. E un travolgente Chuck Berry “adottò” il pianista ticinese Silvan Zingg al Kongresshaus di Zurigo.

 

Più informazioni su