CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

CONTROLLI – Alcool e droga, i carabinieri fermano cinque automobilisti

Alcool e droga – Nel fine settimana i carabinieri della compagnia di Como sono stati impegnati in un servizio coordinato di controllo del territorio, disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Como ed esteso a tutti i comuni del territorio della Compagnia per prevenire il verificarsi delle stragi del sabato sera, lo sfruttamento della prostituzione ed i reati contro il patrimonio. Il bilancio è stato di 4 patenti ritirate ed altrettante persone denunciate per guida in stato di ebrezza e/o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti ed una persona segnalata alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti.

carabinieri etilometro notte

IL DETTAGLIO

– Como a via Dottesio, hanno fermato un cittadino spagnolo residente a Como, alla guida di una Toyota Yaris con un tasso alcolico accertato con etilometro pari a 1,54 gr/l nel sangue, in esito al quale è stato deferito per guida in stato di ebrezza e la patente ritirata;

– in Bellagio, sulla S.P. 583, hanno deferito per guida in stato di ebrezza un moldavo del 1977, residente a Bellagio, il quale – fermato alla guida di una Fiat Punto non di sua proprietà – si rifiutava di sottoporsi agli accertamenti dello stato alcolico;

– in Barni, sulla S.P. 41, denunciavano un 39enne nato a Milano e residente ad Asso il quale, fermato alla guida di una Lancia Y, dagli esiti degli accertamenti esperiti presso l’ospedale Fatebenefratelli di Erba, risultava positivo all’uso di cannabinoidi e con un tasso alcolico nel sangue pari a 2,29 g/l;

– A Colverde via Mulini hanno controllato un 42enne di Colverde, alla guida di una WV Polo, il quale portato presso l’ospedale Sant’Anna di Como risultava positivo all’uso di cocaina e con un tasso alcolico pari a 0,79 g/l nel sangue;

– Como, viale Sinigaglia, controllavano un comasco del 1992 il quale notato a piedi in atteggiamento sospetto veniva trovato in possesso di 1 gr di Marijuana e quindi segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti;