CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

NOTA UFFICIALE – Il Como si scusa, ma tra sette giorni ancora a Novara

Più informazioni su

Sembrava una missione difficile oggi con le foto che abbiamo pubblicato. Ora arriva anche la nota ufficiale del Como – attraverso il sito internet – per spiegare ai tifosi perchè anche martedì prossimo (22 settembre ore 20,30) dovranno andare a Novara per vedere la squadra di Sabatini giocare in campionato. Tutto perchè i lavori di adeguamento dell’impianto cittadino ancora non sono pronti. Tornelli e barriere da sistemare anche se già portati al Sinigaglia. Ed ecco la nota del club lariano.
barriere stadio como
Il  Calcio Como – dopo un’attenta e approfondita  riflessione –  ha deciso, a malincuore,  di giocare allo stadio “Silvio Piola” di Novara la partita di campionato Como -Trapani, in programma martedì 22 settembre alle 20.30.
Una scelta che abbiamo preso con senso di responsabilità, nonostante la conclusione delle opere richieste per adeguare il Nostro “Sinigaglia” sia ormai a portata di mano.
In queste settimane, infatti, i lavori sono andati avanti a ritmo serrato, e  saranno terminati   al più tardi entro lunedì. Dovendo, però, comunicare – entro questo giovedì – alla Lega di Serie B (nonchè alla società ospite e alla terna arbitrale) dove si svolgerà la gara col Trapani  (e non potendo avere la certezza assoluta che il sopralluogo della Commissione Provinciale di Vigilanza dia esito favorevole) non possiamo assumerci – nostro malgrado – la responsabilità di designare lo stadio  Sinigaglia come campo dove si effettuerà la gara.
Siamo molto dispiaciuti per questa situazione, ma una cosa vogliamo ribadire: quando abbiamo affermato di voler giocare a Como la partita col Trapani non volevamo certo prendere in giro nessuno; ci siamo impegnati al massimo, convinti di poter regalare alla città e agli appassionati una bella serata di sport. Peccato, non ce l’abbiamo fatta, ma solo questioni di ordine procedurale ci inducono ora a desistere dal nostro obiettivo.
Ai tifosi delusi per aver dovuto ancora rimandare l’esordio al Sinigaglia chiediamo scusa e a quanti, nonostante queste problematiche, continueranno a sostenere  i nostri colori  va il nostro  ringraziamento incondizionato  e il nostro impegno a ripagare la loro fiducia facendo tutto quanto è nelle nostre possibilità per il bene del Calcio Como.
La promozione  in Serie B è stata un’avventura fantastica che abbiamo vissuto insieme; e insieme vorremmo provare a guadagnarci la permanenza in questo campionato: tutti uniti, proprio come l’anno scorso: società, squadra, tifosi e stampa locale.

Più informazioni su