CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

TERRORE A MARIANO – Butta a terra un motociclista e poi scappa: arrestato!

Terrore a Mariano – Ha investito un motociclista in auto e poi è scappato. Ma non ha fatto molta strada prima di essere scoperto ed arrestato da una guardia giurata assieme ai carabinieri. E’ successo intorno alla mezzanotte,a Mariano Comense, lungo la SP 32 Novedratese. L’autista della macchina, una Citroen Xsara, nel compiere il sorpasso di una motociclo Malaguti, ha perso il controllo del mezzo ed ha investito il motociclista, facendolo cadere rovinosamente a terra. L’uomo alla guida della Citroen, anziché fermarsi e prestare soccorso al malcapitato, ha continuato a guidare e si è allontanato dal luogo del sinistro, abbandonando la scena. Immediati i soccorsi del 118 e dei Vigili del Fuoco. Subito prima del loro arrivo, comunque. sul luogo dell’incidente si è fermata anche una Guardia Giurata, la quale ha cercato di rendersi utile intanto che arrivavano i soccorsi e le Forze di Polizia per rilevare l’incidente. Una persona che aveva assistito al sinistro ha riferito alla Guardia Giurata che la macchina responsabile dell’incidente non si era allontanata di molto, ma si era fermata alcune centinaia di metri oltre il punto d’impatto. Diligentemente la Guardia Giurata, individuata nell’oscurità della notte la Citroen effettivamente parcheggiata sul bordo della strada, si è avvicinata al mezzo per vedere se l’autista si fosse fatto male nell’incidente, ma a bordo del mezzo non vi era nessuno. La Guardia Giurata, tuttavia, si è accorta che dietro un cespuglio vi era un uomo che tentava goffamente di nascondere la propria presenza. Alla richiesta se  avesse bisogno di aiuto, questi, forse ubriaco o peggio, gli si è scagliato contro, cercando di scappare. La Guardia è riuscita, in un primo tempo, a contenere l’aggressività dell’uomo, ma quando questi ha visto in lontananza i lampeggianti dei Carabinieri della Tenenza di Mariano Comense, nel frattempo giunti sul posto, l’autista ha nuovamente colpito la Guardia, gettandosi nella fitta boscaglia della zona e facendo perdere le proprie tracce.

Non è stato difficile, tuttavia, per i militari risalire a chi fosse alla guida della Citroen. La targa della macchina, infatti, risultava intestata alla madre di un cittadino peruviano di trent’anni residente proprio a Mariano Comense, già noto ai Carabinieri della Tenenza per dei delitti contro la persona ed il patrimonio commessi dall’uomo negli ultimi anni. I Carabinieri, pertanto, non hanno dovuto fare altro che andare a casa dell’uomo, a poca distanza dal luogo del sinistro, per trovarlo lì. Tratto in arresto e denunciato per le lesioni personali, seppur lievi, arrecate alla Guardia Giurata, dopo una notte in cella di sicurezza il peruviano è stato tradotto in Tribunale per il rito direttissimo, in cui è stato condannato alla detenzione in carcere. Ora si trova, infatti, al Bassone per i reati commessi questa notte. Era anche alla guida senza la patente.

Più gravi, invece, le conseguenze dell’incidente per il motociclista. Trasportato al Sant’Anna, non versa in pericolo di vita, ma si trova ancora in rianimazione dopo un delicato intervento chirurgico multiplo agli arti inferiori e superiori, rotti tutti e quattro a seguito della violenta caduta dalla moto.