CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

LA NOVITA’ – Sportello addio, al Cup di Cantù l’accettazione si fa con il Totem

Più informazioni su

All’ospedale di Cantù meno fila grazie ai totem. Da lunedì 3 agosto al presidio Sant’Antonio Abate chi deve sottoporsi a una prestazione ambulatoriale e ha già effettuato l’accettazione alla Cassa Cup (sia i pazienti paganti che esenti) potrà evitare la fila allo sportello e effettuare in autonomia l’operazione che consente l’accodamento all’ambulatorio o al servizio che deve erogare la prestazione. Una modalità nuova, che parte in via sperimentale, introdotta per offrire all’utente un modo per ridurre il tempo d’attesa ma anche per diminuire il numero di persone presenti nella sala del Centro per la prenotazione di visite ed esami.

Il sistema, al momento, si può utilizzare per le prestazioni offerte dalle Unità Operative di Cardiologia, Dermatologia, Ematologia, Ginecologia (esclusa la Procreazione Medicalmente Assistita), Centro Ipertensione, Neurochirurgia, Oculistica/Ortottica, Otorinolaringoiatria, Pneumologia e Urologia. Per quanto riguarda Ortopedia e Odontoiatria, invece, il totem processa solo le prime visite.

I totem per effettuare questa operazione sono due e sono stati collocati al primo piano del Poliambulatorio (secondo piano se si prende l’ascensore) e all’ingresso principale del presidio vicino agli ambulatori di Ortopedia e Cardiologia.

In pratica, il paziente, munito di tessera sanitaria e foglio rilasciato dal Cup al momento del pagamento o della registrazione dell’esenzione, dovrà premere sul totem il tasto “Accodamento” per attivare la procedura di self-accettazione e passare il codice a barre della tessera sanitaria davanti all’apposito lettore a infrarossi.

In tal modo, il paziente otterrà un biglietto di accodamento all’ambulatorio, riportante le seguenti informazioni:

  • Numero con il quale sarà chiamato per la visita o per l’esame
  • Informazioni relative alla prestazione da effettuare (ora appuntamento e agenda/specialità)
  • Sala d’attesa presso la quale attendere la chiamata dalla sala visita.

Lunedì mattina presso i due totem ci sarà personale aziendale e della ditta Artexe, che ha sviluppato il sistema, per dare all’utenza tutte le indicazioni. I pazienti prenotati per lunedì e che hanno effettuato il pagamento alla Cassa-Cup sono già stati avvertiti tutti telefonicamente ed è stata fornita loro l’indicazione di recarsi presso i totem per fare l’accettazione con l’assistenza dei tecnici.

Il sistema funziona attraverso la lettura del codice a barre presente sulla carta regionale dei servizi (CRS) dell’utente, come indicato mediante immagine e testo presenti sullo schermo del totem.

Se l’operazione non andrà a buon fine, o ci sono stati degli errori, il totem stamperà un ticket riportante l’indicazione di recarsi al Cup per la sistemazione della pratica. Sul totem del Cup è presente un tasto recante la stessa dicitura “Accodamento”, premendo il quale il paziente riceverà un ticket per mettersi in fila allo sportello.

Se in uno stesso giorno l’utente deve effettuare più prestazioni nella stessa sede, il sistema rilascerà più numeri di accodamento con le relative indicazioni per raggiungere le sale d’attesa dei diversi ambulatori.

Più informazioni su