CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

I Bellinzona Beatles Day compiono 15 anni. Le migliori tribute band celebrano i FabFour

Più informazioni su

Partono questa sera I Bellinzona Beatles Days, l’evento open air che nato nel 2001 si propone di  celebrare le sonorità e la cultura degli anni Sessanta attraverso concerti ed eventi collaterali. La manifestazione è cresciuta anno dopo anno, tanto da imporsi – a livello cantonale e non solo – come una delle più qualificate manifestazioni dedicate al “rock classico”, pur senza mai smarrire il loro solido legame con le origini – i Beatles, soprattutto. Celebrando la loro epopea ospitando le migliori tribute-band internazionali del quartetto di Liverpool e molti artisti che hanno lavorato al loro fianco.

Quest’anno i Bellinzona Beatles Days tagliano un importante traguardo, i quindici anni di vita. Un giubileo che gli organizzatori della Fondazione del Patriziato intendono sottolineare con un’edizione speciale in grado di accentuare ulteriormente la dimensione internazionale della rassegna.

Da giovedì 23 luglio a domenica 26, una serie di concerti e di iniziative si susseguiranno nella location made in ticino, con l’intento di celebrare i magnifici quattro di Liverpool.

Il via alla kermesse sarà dato giovedì 23, nella Corte interna del Municipio di Bellinzona, con un apero-concerto del duo One More (Frank d’Amico & Gianluca Croci).

bellinzona beatles day procol

Venerdì 24 luglio fari puntati invece sulla “prima” ticinese dei Procol Harum che la critica considera “uno dei gruppi più influenti nella storia del rock” nonché “i profeti del suono orchestrale”. Formato nel 1967 dal tastierista Gary Brooker, il gruppo ottenne uno straordinario successo già con il primo singolo, “A Whiter Shade of Pale”, che vendette ben 11 milioni di copie diventando il secondo singolo più gettonato nella storia del pop britannico dietro “I Want To Hold Your Hand” dei Beatles e che “sdoganò” definitivamente l’organo hammond in ambito pop. La band proseguì poi il suo cammino trionfale anche negli anni successivi con canzoni e album sempre di grande successo (Shine on Brightly, A Salty Dog, Home, Broken Barricades, Grand Hotel, Exotic Birds and Fruit…) tutti inseriti nel filone di quel “rock progressivo” che li ha sempre considerati come uno dei principali punti di riferimento

bellinzona beatles day orchestra

Sabato 25 i Bellinzona Beatles Days torneranno invece alle loro origini, ovvero alle canzoni dei Beatles che, in occasione del quindicesimo della rassegna verranno presentate in un contesto originale di grande prestigio e interesse. Si inizierà infatti già al mattino (ore 11.00) nella Corte del Municipio cittadino con un’esibizione della BeatLess Chamber Orchestra che rileggerà i più grandi successi della band di Liverpool in chiave cameristica.

bellinzona beatles day cavern

In serata, dalle 20.00, le immortali canzoni dei Fab 4 risuoneranno poi in Piazza del Sole all’interno di una scintillante “revue” animata da una serie di artisti che le interpreteranno ciascuno secondo la propria sensibilità: tra loro Andrea Mingardi, Paolo Meneguzzi, Vic Vegeat, Judith Emeline, Andrea Bignasca nonché The Cavern Beatles che ritornano in Ticino a dieci anni esatti dalla loro ultima apparizione con il loro show che replica in maniera perfetta, sia dal punto di vista strumentale che visivamente, i concerti dei loro illustri concittadini regalando a chi – per ragioni anagrafiche – non ha mai visto uno show dei Beatles, un suggestivo tuffo nel passato.

bellinzona beatles day ub40

Domenica 26 luglio, gran finale con gli UB40, ensemble di Birmingham che dagli inizi degli anni Ottanta si sono imposti internazionalmente con una geniale combinazione tra pop, reggae, dub e rock con ampio uso di percussioni, sintetizzatori e originali arrangiamenti vocali. Specializzati in rivisitazioni in “levare” di grandi successi (come Red Red Wine, Kingston Town, I Got You Baby, Cant’t Help Falling in Love) durante la loro carriera gli UB40 hanno piazzato oltre 50 singoli nelle classifiche britanniche e raggiunto a varie riprese anche la vetta delle classifiche di Billboard diventando, con oltre 70 milioni di copie, gli artisti reggae più venduti della storia, superando addirittura il “re” Bob Marley. A Bellinzona gli UB40 si presentano in versione “Reunited”, ossia con la line-up originale comprendente i cantanti e frontmen Ali Campbell e Astro e il tastierista Mickey Virtue.

Ricordiamo che gli eventi di sabato 25 luglio sono ad ingresso gratuito. I biglietti per i concerti dei Procol Harum e degli UB40 sono per contro acquistabili in prevendita nei punti vendita e su www.biglietteria.ch. oppure alla cassa serale.

Info

www.beatlesdays.ch

bellinzona beatles day

Più informazioni su