CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Swing Night di Paolo Tomelleri ad Albiolo

Più informazioni su

Vicentino, classe 1938, sassofonista, clarinettista, produttore, compositore, arrangiatore e band leader, Paolo Tomelleri incarna un pezzo consistente della musica italiana. Venerdì 24 luglio, alle 22.15, accompagnato da due fedeli amici, il pianista Fabrizio Bernasconi e il contrabbassista Marco Mistrangelo, sarà protagonista della “Swing Night” nella cena-concerto alla trattoria Bocca di lupo in via Roma 8 (infoline 031-80.89.68 e 348-910.61.41, www.boccadilupo.it, cena e concerto a 40 euro) ad Albiolo.

Chi si interessa di musica non può non conoscere Paolo Tomelleri che, da giovane autodidatta appassionato di jazz, è finito per dirigere più volte l’orchestra Rai sul palco dell’Ariston di Sanremo. Appena trasferito a Milano, Tomelleri è entrato in contatto con Bruno De Filippi, suona con lui nei Windy City al Santa Tecla. Nel ’59, entra nei Cavalieri con i quali arriverà a suonare nei dischi di Ornella Vanoni, Giorgio Gaber e Luigi Tenco: infatti la band vede Enzo Jannacci al pianoforte, Gianfranco Reverberi al vibrafono, proprio Luigi Tenco al sax e Nando de Luca alle tastiere. Fiatista fisso nel gruppo di De Filippi, entra in quello di jannacci che accompagnerà per più di trent’anni collaborando ai dischi del dottore. Il suo arrangiamento ballabile di “Vola colomba”, nel ’68, viene inciso da Nilla Pizzi.

Nel ’71 Tomelleri è a fianco di Adriano Celentano sul palco del festival di Sanremo in “Sotto le lenzuola”, nel ’73 la musica di “Sugli sugli bane bane” – presentata a Sanremo dalle Figlie del vento – gli garantisce un discreto successo. Frequenterà ancora la musica leggera ma, dagli anni Novanta, Tomelleri si concentra sul jazz suonando in numerose formazioni (Stefano Bagnoli e Carlo Uboldi lo conoscono bene…). Negli anni Ottanta, da produttore, ha il merito di scoprire e lanciare la cantante e pianista Laura Fedele, quindi suona nell’orchestra Rai e diversifica i suoi impegni tra musiche per film, documentari, spettacoli teatrali, jingles e libri tecnici oltre a comparire in numerosi festival europei. Del 2009 l’ultimo suo album come Orchestra Paolo Tomelleri, “ La musica di Ennio Morricone”(Saar). Ma è consigliabile l’ascolto di “Unforgettable” (1999,Saar) della Paolo Tomelleri Big Band.

Alla Bocca di lupo, in trio, l’esperto jazzista vicentino offrirà qualche gemma del suo sconfinato repertorio.

 

 

 

Più informazioni su