CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La B a settembre, corsa contro il tempo per lo stadio: ECCO COSA SERVE

Normativa anti-incendi da adeguare (finora sempre avanti con le deroghe) e la sicurezza dei tifosi al termine delle partite, quando ci sarà il deflusso dallo stadio. Due scogli da superare per ottenere il via libera per il prossimo campionato di serie B che il Como vuole giocare al suo stadio da protagonista. Ma lo stadio Sinigaglia, con diversi problemi strutturali da affrontare, non è certo a norma così come è ora. E la Commissione prefettizia, convocata ieri per discutere di questo, ha iniziato ad affrontare la questione con clima collaborativo.

Nessun ok al momento, ma la speranza di tutti è di poter fare in fretta e consentire alla squadra di disputare in casa tutte le partite, senza dover andare a Novara anche con disagi per i tifosi. La Commissione tornerà a riunirsi settimana prossima e subito dovrebbero partire i lavori. Nel frattempo il Como ha dato incarico a due professionisti-tecnici di  valutare gli interventi da fare nel più breve tempo possibile. Obiettivo iniziare quanto prima la messa a norma dell’impianto.

sinigaglia como

IL CAMPIONATO DI B PARTE A SETTEMBRE

Una timida speranza arriva anche dallo spostamento dell’avvio del torneo di serie B. Si parte, con l’anticipo, venerdì 4 settembre. Il Como dovrebbe chiedere la trasferta per la prima gara in modo da poter avere lo stadio pronto – questo l’auspicio e la speranaza – per la successiva partita, seconda di campionato, sabato 12 settembre.