CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Autismo: nuova collaborazione tra Villa Santa Maria e la Bicocca

Più informazioni su

Villa Santa Maria apre alla Scuola di specializzazione in Medicina fisica e riabilitativa dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca. E lo fa con un accordo che prevede nuovi progetti didattici integrativi per i medici specializzandi nell’ateneo milanese.
Nei giorni scorsi la professoressa Maria Cristina Messa, rettore dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, e la dottoressa Gaetana Mariani, presidente e direttore generale di Villa Santa Maria, hanno sottoscritto la convenzione che attiva una nuova collaborazione tra l’università e il centro di Tavernerio, specializzato nella cura e riabilitazione di bambini e ragazzi affetti da autismo e patologie neuropsichiatriche. 
L’intesa, di durata quadriennale, prevede che gli specializzandi in Medicina fisica e riabilitativa possano integrare le attività didattiche universitarie con la partecipazione alle attività mediche svolte a Villa Santa Maria. Una volta inseriti nella struttura, i medici potranno gradualmente assumere compiti assistenziali ed eseguire interventi in autonomia, sotto la direzione di un tutor e d’intesa con la direzione sanitaria e il dirigente responsabile della struttura.
“Con questa convenzione, che è immediatamente operativa tanto che il primo specializzando entrerà in servizio il 9 luglio, il nostro Centro prosegue nell’allargamento della rete di collaborazioni attivata a livello nazionale e internazionale con le principali università e con importanti strutture sanitarie”, spiega la dottoressa Mariani. “Accordi come questo rappresentano un grosso valore per i soggetti coinvolti, perché la collaborazione e la creazioni di reti con altri Enti rappresentano non solo un’opportunità di confronto e crescita, ma anche uno stimolo a sfruttare in pieno le proprie potenzialità”.
Una strada, questa, che Villa Santa Maria ha intrapreso da tempo. A confermarlo le partnership e le collaborazioni attivate con molti soggetti, tra i quali l’Azienda ospedaliera Ospedale Sant’Anna di Como, l’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza, l’Azienda Ospedaliera Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, la Congregazione delle Suore Infermiere dell’Addolorata Ospedale Valduce di Como, l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, l’Università degli Studi dell’Insubria Varese, l’Università Ebraica di Gerusalemme, Hadassah Medical School e il Centro di riabilitazione dell’ospedale di Beer-Sheva, Israele.

Più informazioni su