CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Avete fatto la “barca di S.Pietro” stanotte?

Più informazioni su

Come ogni anno, per chi ama questa tradizione, nella notte tra il 28 ed il 29 giugno si e’ ripetuta la “magia” della barca di San Pietro. Diffusa in gran parte della Lombardia, ed in particolare nelle province di Milano, Varese e Como. Fino al secolo scorso il mondo contadino si affidava alla tradizione del rito della “barca di San Pietro” per pronosticare l’abbondanza dei raccolti ormai prossimi alla mietitura e al proseguo della stagione estiva con piogge abbondanti o periodi di siccità. Il metodo consisteva, la vigilia della festività dei Santi Pietr oe Paolo, nel prendere un fiasco di vetro trasparente o una caraffa abbastanza capace, riempirla d’acqua per metà e inserire delicatamente al suo interno un albume di uovo fresco di giornata, quello del contadino. Il tutto andava riposto in un luogo buio e fresco, meglio ancora nell’orto o sotto un pergolato esposto a est per raccogliere al meglio la rugiada notturna e i primi raggi del sole nascente. La mattina di festa (oggi) si andava nell’orto per verificare la percentuale di completezza della barca, infatti se questa era formata con lo scafo, gli alberi maestri e le vele si poteva trarre un buon auspicio di messi abbondanti e una stagione mite e non siccitosa. In caso la barca fosse stata incompleta o senza il ben che minimo accenno della sagoma, la stagione si sarebbe presentava avara nei raccolti e molto calda.

Ieri sera molti comaschi hanno ripreso questa tradizione e questa mattina le aspettative non sono certo andate deluse. Molti hanno trovato una bella barca comprensiva di albero maestro e vele foriera di buoni auspici, almeno così dice la barca di San Pietro. E in epoca di social ecco che le immagini delle barche di San Pietro sono finite in rete.

Più informazioni su