CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

I detenuti danno un calcio al pregiudizio ad Albate: FOTO E IL VIDEO

I detenuti di Bollate, quelli di Rebibbia a Roma (insieme agli agenti di polizia penitenziaria). Bravi sul terreno di gioco: se la cavano bene a 11 anche contro le vecchie glorie di Albatese e Como. Ma non è certo quello sportivo il significato della manifestazione di oggi al Gigi Meroni di Albate: un calcio al pregiudizio di nome e di fatto visto l’impegno e la serietà di questa iniziativa che sta vgirabdo l’Italia. Presente anche la consigliera regionale Daniela Maroni, da sempre in prima fila per aiutare i detenuti del Bassone ad un riscatto.

Il primo posto infine, è stato conteso tra la squadra di Bollate e i giocatori del Como e dell’Albatese; la finale è stata avvincente e per niente scontata, i ragazzi di Bollate, seguiti dal bravo allenatore Feroldi, si sono trovati a scontrarsi con miti del mondo del calcio e solo alla fine sono riusciti ad aggiudicarsi il tanto sperato e meritato primo posto.
A seguire c’ è stata la premiazione ad opera del Sindaco di Como Lucini e del Vice Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Claudio Bocchietti. Premiate, oltre alle squadre, anche i quattro portieri, il giocatore più anziano in campo  e la Dinamo Diurna per il Fair Play, il tutto in un’atmosfera di amicizia e sincerità che solo la pratica del buono sport può dare.
Il Vice Presidente della Lega Nazionale Dilettanti, ha infine omaggiato il carcere del Bassone, regalando le reti per le porte.
Dopo la premiazione, è stato allestito un piccolo aperitivo all’interno del campo a cui hanno partecipato tutti i presenti e che è stato un modo per condividere il dopo-partita in uno spirito di condivisione e integrazione. Dopo l’aperitivo i simpatici e bravi ragazzi di Bollate che sono dovuti rientrare in Istituto, mentre il resto del gruppo ha concluso la mattinata con un bel pranzo tutti insieme.