CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

BUFERA POLITICA – Studenti dai profughi e la Lega:”Insegnante da sanzionare”

Più informazioni su

La gita alla villa di Cavallasca dove alloggiano i profughi arrivati dall’Africa diventa un caso politico. Se ne fa portavoce il parlamentare della Lega Nord Nicole Molteni che, saputa la notizia, ha subiti presentato una interrogazione al Ministro della Pubblica istruzione Giannini per chiedere conto dell’accacduto. Questa la nota ufficiale della Lega Nord e del parlamentare lariano (foto sotto)

radicalismo islamico

“Studenti costretti ad andare in gita in visita ‘educativa’ a una villetta di Cavallasca che ospita 22 clandestini. Ecco la ‘buona scuola’ di Renzi: lo scopo pedagogico di una gita scolastica asservito all’indottrinamento politico filo-immigrazionista”. Il deputato leghista Nicola Molteni porta il caso della terza media di San Fermo della Battaglia all’attenzione del ministro Giannini, a cui – in un’interrogazione – chiede di “fare chiarezza” sulla vicenda e “se non ritenga di dover stigmatizzare e sanzionare il comportamento dell’insegnante, chiaramente fazioso e teso a indottrinare gli alunni, trasmettendo loro visioni di parte, per giunta approfittando di un’occasione didattica e ludica come può essere una gita”

“Questa è vergognosa propaganda politica tra i banchi di scuola – accusa Molteni -. Lezioni di clandestinità a ragazzini di 13 anni, per far ‘digerire’ loro dalla più tenera età l’accoglienza selvaggia riservata unicamente ai clandestini. La situazione è pazzesca e preoccupante: l’ideologia e il buonismo della sinistra stanno diventando materia di insegnamento. Ci auguriamo che il ministro Giannini, per l’ennesima volta, non stia a guardare ma condanni l’accaduto, accerti le responsabilità e sanzioni chi di dovere”.

Più informazioni su