CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Incidenti in bicicletta, anche a Como tante vittime sulle strade (QUI I DATI)

Nel 2013, in Lombardia, 49 persone sono decedute a causa di incidenti in bicicletta. Quasi uno alla settimana. E ancora, a fronte dello stesso numero di spostamenti, la mortalità causata dalle due ruote è di 6 volte superiore a quella in auto. Di questi 49 decessi, sei quelli che si sono verificati nella nostra provincia. Queste le considerazioni principali emerse dallo studio effettuato dal Centro monitoraggio regionale sull’incidentalità di ciclisti e pedoni, i cui risultati sono stati pubblicati in occasione della settimana mondiale della sicurezza stradale delle Nazioni Unite.

Dallo studio emerge che i sinistri in bici si concentrano nelle città (90 per cento del totale) e la causa non è quasi mai legata al comportamento del ciclista. Le persone più esposte sono i bambini sotto i 14 anni (10 per cento dei morti e 13 dei feriti) e gli anziani oltre i 65 anni (41 per cento dei morti)..

L’analisi dell’incidentalità relativa ai ciclisti in Lombardia nel 2013 ha registrato 4.613 incidenti,
con 49 morti e 4.549 feriti (12 in media ogni giorno). Rispetto al 2012, il numero di incidenti è sceso del 2,6 per cento, valore inferiore alla media di diminuzione dell’incidentalitàgenerale (-4,5), quello dei morti è sceso del 20,9 (rispetto a -25,3 a livello complessivo regionale).

Ecco il numero degli incidenti; quelli con bici coinvolte; il totale dei morti; i ciclisti morti; il totale dei feriti e i ciclisti feriti, rispetto al totale per provincia in Lombardia:

BERGAMO: 12.273; 1.467; 237; 27; 16.978; 1432
BRESCIA: 14.010; 1.921; 343; 36; 19.959; 1877
COMO: 6.621; 559; 104; 6; 9.231; 546
CREMONA: 4.627; 857; 146; 24; 6.427; 844
LECCO: 3.838; 337; 53; 1; 5.089; 335
LODI: 2.301, 312, 67; 7; 3.510; 302
MANTOVA: 4.980; 837; 159; 16; 7.030; 830
MILANO: 66.328; 7.575; 487; 58; 89.450; 7368
MONZA E BRIANZA: 11.450; 1.760; 95; 10; 15.070; 1717
PAVIA: 6.709; 800; 172; 17; 9.676; 789
SONDRIO: 1.792; 152; 61; 3; 2.747; 155
VARESE:  11.127; 1.247; 160; 18; 15.513; 1228.

TOTALE Lombardia 146.056 17.824 2.084 223 200.680 17.423.

“I quaderni pubblicati sul sito della Regione Lombardia – ha spiegato l’assessore regionale
alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, che ha promosso l’iniziativa – analizzano i dati nel periodo 2010-2013 e vogliono essere uno spunto di riflessione per le Istituzioni e per gli utenti della strada. Non abbiamo analizzato solo l’incidentalità dei ciclisti, ma anche quelladei pedoni. I pedoni hanno rappresentato il 16 per cento della totalità dei decessi e più dell’8 dei feriti nel 2013 in Lombardia. Questi numeri sono e saranno presi in considerazione per decidere la strategia amministrativa da adottare”.

Cremona, con il suo 18,5 per cento, è la provincia dove si sono registrati più incidenti con
biciclette. Seguono Mantova (16,8) e Monza e Brianza (15,4).  A Como la percentuale registrata è del 8,44%.

Se a Cremona e Mantova in un incidente su 4 è coinvolta ina bicicletta. Negli ultimi quattro anni, a Lodi,
Comune di 44.529 abitanti, si sono verificati 170 incidenti in cui è coinvolta la bicicletta, il 22 per cento degli incidenti totali in città. A Como il 7,31% degli incidenti vede il coinvolgimento di ciclisti.

“Investire in educazione stradale e in infrastrutture – ha concluso Bordonali-  è il modo migliore per ridurre l’incidentalità e promuovere una nuova cultura di sicurezza. I morti sulla strada stanno diminuendo, ma è chiaro che, finché piangeremo la perdita di vite umane, ci faremo promotori di politiche finalizzate alla
riduzione del fenomeno”.