CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Un viaggio alla fine delle terre con Celtic Harp Orchestra al Sociale

Più informazioni su

Sabato 11 Aprile 2015, alle ore 20,30 presso il Teatro Sociale di Como sarà in scena l’atteso nuovo spettacolo di arpe dal titolo “Finis Terrae- Musiche dai confini del Mondo” ideato appositamente da Fabius Constable, noto arpista di origine comasca divenuto uno dei virtuosi più apprezzati al mondo, in occasione del grande evento mondiale Expo 2015 e inserito nella Stagione Notte del Teatro dal titolo Il Canto della Terra fra i concerti che avranno per tema portante l’equilibrio fra uomo e natura.

Raggiungere i confini della terra, scoprire dove essa “finisce”, arrivare ad estendervi il proprio impero e dominio o semplicemente piantarvi una bandiera a indicare il primato nel varcare una soglia ancora inesplorata. I Finis Terrae hanno da sempre un fascino particolare, metafore naturali dell’estremo e dell’ignoto. Dove i mari si incontrano e le acque si scontrano con la terra, e Natura e Spirito sembrano convivere.

celtic harp

Non è certo una sorpresa se la copertina dell’ultimo cd inciso da Constable insieme alla Celtic Harp Orchestra dal titolo “Three Letters from the Sun”  sia stata scelta come manifesto per quella che si prospetta essere una strabiliante serata di concerto/spettacolo : in primo piano la terra che, fertile, offre i suoi frutti sulla quale basa un’arpa, anch’essa ”frutto della terra”  primo preistorico strumento monocorde nato dell’ingegno umano come arco da caccia ma capace di vibrare al tocco del suo creatore e di decodificare le note portate dall’impeto di un vento carico di racconti provenienti da ogni angolo del globo . Sullo sfondo l’orizzonte simbolo della fine, linea che unisce e divide  il cielo e la terra, méta inarrivabile ma continuo trampolino di lancio verso nuovi orizzonti illuminati dal Sole.  Il séguito, felicemente intuìto da Constable, del precedente album “Three Letters to the Moon” .

Come molti ormai sapranno, Fabius Constable ama regalare una sempre nuova ed evoluta versione della sua musica sia attraverso la sua padronanza di diversi strumenti, spesso sconosciuti ai più, sia attraverso la peculiarità del suo stile compositivo. E in particolare ama serbare le primizie per il pubblico comasco.

 

Dopo aver accompagnato illustri personaggi come Andrea Bocelli e il compianto Arnoldo Foà , dopo aver duettato con Janet Harbison e aver aperto il concerto di Ron nel suo recente tour (solo per citare alcune delle prestigiose collaborazioni ) questa volta il pubblico sarà testimone di un incontro generazionale tra due virtuosi : il giovane talento Fabius Constable e il M° Willi Burger eccellenza italiana nel mondo nonché leggenda vivente che ha portato alla ribalta l’armonica cromatica.

celtic harp5

La sua poliedrica attività concertistica inizia in giovanissima età quando nel 1955 viene già consacrato quale miglior armonicista classico del mondo e annoverato fra i dieci più valenti esecutori musicali tra cui sono compresi Jean-Pierre Rampal, Paul Hindemith e Andrès Segovia. Pur essendo sostanzialmente un interprete-esecutore di musica classica, la sua capacità di cogliere tutte le potenzialità non completamente espresse di questo strumento, la sua tecnica nel legato e nel vibrato insieme alla velocità sono tali che egli dimostra il suo valore anche in altri generi musicali. Il primo disco in vinile dell’intramontabile Fabrizio De André esordiva con la “Ballata del Miche’ “, in cui alla chitarra del poetico cantautore si univa uno stupendo contrappunto d’armonica cromatica di Willi Burger. Suona con Gino Paoli, registra con Luigi Tenco e fa anche qualche piccolo ingresso nel mondo del jazz. Lunghissima la lista delle orchestra sinfoniche e dei solisti e compositori con cui è stato chiamato a collaborare. E’ abitualmente invitato a far parte della giuria nelle più importanti competizioni internazionali .

Sempre pronto al confronto e a supportare i giovani non ci pensa su due volte quando Fabius gli propone di interpretare alcune delle sue musiche e di partecipare alla registrazione di alcuni dei brani contenuti in Three Letters from the Sun.

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=SqRM4aL6yW0″]

Grazie a solidi ponti panoramici intrecciati con arrangiamenti originali che attingono dal barocco veneziano supereremo senza difficoltà scogli e lingue di arida terra che si insinuano spinosi nel mare. I forti venti che caratterizzano questi scorci ai confini del mondo e che soffiando dal mare minacciando tempesta saranno imbrigliati dalle abili mani di Fabius Constable e dei musicisti della Celtic Harp Orchestra per essere restituiti a noi in forma di dolci sonorità che trascendono l’espressività propriamente arpistica.  Tra melodie irlandesi, antiche danze celtiche, ritmi greci, il tango argentino, suggestioni arabeggianti, temi folkorici di Dvorák e pattern minimalisti di Philip Glass giungeremo infine alla conquista delle regioni aeree.  Un viaggio che parte dal presunto finito e punta verso il reale infinito fra le sfumature di una musica che continua a rinnovarsi e a trasformarci .

Tra i prossimi appuntamenti importanti quello fissato per il 23 Maggio 2015 presso l’Auditorium Agnelli in Tokyo con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura e il patrocinio dell’Ambasciata Italiana a Tokyo.

celtic harp1

Teatro Sociale di Como – Como sabato 11 aprile  ore 20.30 

FINIS  TERRAE – Musiche dai confini del Mondo

Con FABIUS CONSTABLE & THE CELTIC HARP ORCHESTRA

Biglietto unico € 20,00 + iva.  Info e prenotazioni presso la cassa del teatro e su www.teatrosocialecomo.it

Più informazioni su